Proteggere i bimbi dal freddo: 5 semplici mosse per proteggere i tuoi cari

proteggere i bimbi dal freddo

Il freddo è arrivato e noi dobbiamo iniziare a proteggere i bimbi dal freddo e dalle irritazioni. Come fare? E quali prodotti usare per proteggere la loro fragile pelle?

Il freddo è stato ufficialmente arrivato. Ora dobbiamo assolutamente iniziare a proteggere i bimbi dal freddo con tutte le cure necessarie per evitare irritazioni che potrebbero renderli irrequieti. Ovvio che individuare il giusto prodotto per la cura dei bimbi non è semplice, soprattutto quando si tratta di neonati. Ma noi abbiamo la soluzione per te, ti svegliamo 5 consigli per proteggere i bimbi dal freddo.

La delicata pelle dei bambini

La pelle dei bambini è molto delicata. Si, sembra una frase fatta, una sciocchezza, ma è davvero così e spesso ce ne dimentichiamo. Fino ai tre anni di vita lo strato corneo non è sviluppato del tutto e quindi la pelle è più sottile del 40%, c’è meno grasso cutaneo e un film idrolipidico incompleto a causa delle ghiandole sebacee non del tutto attive. Proteggere i bimbi dal freddo è quindi importantissimo perché in loro è ridotto l’effetto barriera contro le aggressioni ambientali.

Tra i fattori aggressivi per la cute c’è proprio il freddo e gli sbalzi di temperatura per questo è tanto importante proteggere i bimbi dal freddo nella stagione invernale dove gli sbalzi termici sono più frequenti. Veniamo ai nostri consigli e poi ti raccontiamo dell’olio di argan e di come usarlo in questa missione d’amore.

Primo consiglio: coprire ma non troppo

Il primo consiglio che sentiamo di darti per proteggerei i bimbi dal freddo è quello di coprirli ma senza esagerare per non rischiare che sudino. La pelle delicata di cui è portatore, infatti, è una barriera poco efficace contro il freddo come abbiamo detto e tende ad inaridirsi e seccarsi creando delle microfessurazioni che lasciano fuoriuscire l’acqua aggravando la situazione. Farli sudare, quindi, è ancora peggio per la pelle che suda ancor di più rendendo la pelle ancor più fragile!

Secondo consiglio: prevenire la disidratazione

Il modo migliore per prevenire la disidratazione è quella d’idratare costantemente la pelle dei nostri bimbi con creme completamente naturali, sicure, certificati e antinfiammatorie oltre che idratanti. In questo il tuo più grande alleato per proteggerei bimbi dal freddo diventa l’olio di argan.

L’olio di argan che produciamo è la scelta migliore che tu possa fare in quanto è ricco di proprietà che lo rendono perfetto per la cura di viso, corpo, capelli e unghie.

olio di argan

Antiossidante, idratante, elasticizzante e con un effetto antinfiammatorio trova largo uso nella medicina tradizionale in quanto è addirittura indicato per acne, ustioni lievi, piccole cicatrici, dermatite atopica e irritazioni da sfregamento. Immagina il bene che può fare al tuo bambino. Composto esclusivamente di Argania Spinosa Kermel Oil da agricoltura biologica certificata con spremitura a freddo può essere usato immediatamente dopo il bagnetto o anche prima di uscire di casa in quanto non unge assolutamente la pelle.

Terzo consiglio: pulire con delicatezza

Nel proteggere i bimbi dal freddo devi tenere a mente anche che è necessario non esagerare con i lavaggi che tendono a fare piazza pulita di tutte le difese cutanee. Un bambino piccolo non si sporca facilmente e non c’è bisogno di fare il bagno proprio ogni giorno. Inoltre è importante non usare prodotti aggressivi ma scegliere sempre qualcosa di naturale, un olio da bagno o latte detergente ipoallergenico e nutriente. Subito dopo il bagnetto applicare l’olio come ti abbiamo scritto proprio poco fa.

Quarto consiglio: i viaggi

È il periodo di Natale e quindi, forse, stai progettando qualche viaggio in montagna. In questo caso fai attenzione a proteggere i bimbi dal freddo ma anche dai raggi solari. È ormai certo che anche in inverno i raggi infrarossi e ultravioletti possono rivelarsi dannosi: soprattutto in montagna in tutto quel bianco riflettente! Qui il filtro protettivo dell’atmosfera si assottiglia e le radiazioni più dannose per la pelle, gli ultravioletti, vanno aumentando d’intensità mano a mano che si sale di quota. La neve, per completare il quadro, riflette verso di noi più del 50% dei raggi solari peggiorando di fatto la situazione.

Usa sempre una crema solare, non solo per il tuo bambino ma anche per te e una buona crema idratante da mettere la sera dopo la doccia pre-riposo.

Quindi consiglio: come te

Quinto ed ultimo consiglio: il tuo bambino è come te, non scordarlo. Se la tua pelle si disidrata immagina la sua che è ancora più delicata. Se tu hai freddo immagina lui che non si regola ancora bene con la temperatura corporea. Per proteggere i tuoi bimbi devi iniziare a proteggere anche te!